Matematica a voce: nuove opportunità per le persone con disabilità motorie nella scrittura della matematica

Abstract

Le persone con disabilità o disordini motori agli arti superiori (ad es. diplegia, tetraplegia, disgrafia, disprassia) incontrano numerose difficoltà nella scrittura della matematica sia su carta sia al computer. Tali difficoltà impediscono l'elaborazione autonoma di espressioni matematiche, abilità indispensabile negli studi scientifici.
Questo intervento presenta i primi risultati del progetto Matematica a Voce del laboratorio Polin dell'Università degli Studi di Torino. I risultati ottenuti riguardano lo sviluppo di uno strumento per la dettatura di espressioni matematiche in lingua italiana. Da un lato vengono presentate le principali sfide che si incontrano nel riconoscimento automatico del linguaggio della matematica. Dall'altro viene presentato un primo prototipo che mostra come sia possibile dettare espressioni matematiche ed elaborarle attraverso la voce.

Dove

Track 3

Quando

Sabato dalle 15:30 alle 16:30

Speaker:

Cristian Bernareggi
Università di Torino - Laboratorio Polin

Picture of Cristian Bernareggi



Tags: ,