Accessibility Days 2022

Il più grande evento italiano sull'Accessibilità e l'Inclusività delle tecnologie digitali.

Venerdì 20 e  sabato 21 maggio 2022, Milano + Online

Guida agli Accessibility Days 2022

Un'agenda ricca di contenuti, un evento in modalità ibrida (in presenza e in streaming), i contenuti della conferenza distribuiti sui tre piani dell'Istituto dei Ciechi, la differenza tra le sessioni ed i workshop, sono solo alcuni degli elementi che contribuiscono a rendere gli Accessibility Days 2022 un evento di una certa complessità. Per aiutarvi ad orientarvi, e soprattutto a non perdere dei contenuti di vostro interesse, abbiamo pubblicato una veloce guida.

Partecipare in presenza o in streaming?

Dato il momento particolare che stiamo vivendo, vogliamo fornirti delle informazioni utili a scegliere la migliore modalità con cui partecipare agli Accessibility Days... sperando ovviamente che, in una modalità o nell'altra, tu sia dei nostri 🙂
Questi due anni di pandemia ci hanno assuefatto alla comodità degli eventi online, che non richiedono né molta pianificazione e spese di trasferta, né la necessità di partecipare in quello specifico momento, grazie alla possibilità di rivedere la registrazione.

Premesso che non vogliamo criticare gli eventi online, perché anche noi sfruttiamo questi vantaggi, vorremmo condividere alcuni PRO di cui potrai beneficiare se parteciperai agli Accessibility Days in presenza.
E attenzione, non ti vogliamo fare questa lista per "costringerti" a venire a Milano, ma solamente per darti la possibilità di scegliere avendo a disposizione più informazioni possibili 🙂

Ecco alcuni dei vantaggi di cui potrai beneficiare se parteciperai in presenza:

  1. Networking tra i partecipanti. per quanti tentativi sono stati fatti per replicare l'esperienza negli eventi online, tramite sistemi di chat o altre modalità, purtroppo nulla si avvicina alle possibilità del networking con gli eventi in presenza. Compreso ciò che si può fare anche al termine della giornata, come aperitivi, cene o birre per concludere la serata in compagnia delle persone incontrate.
  2. Possibilità di interfacciarsi con gli speaker. Sarà più facile "intercettarli" per confrontarsi con loro o fargli ulteriori domande, anche una volta che il loro intervento è concluso.
  3. Conoscere noi organizzatori 🙂 Purtroppo negli ultimi due anni abbiamo avuto tantissimi iscritti alla conferenza, ma sono ben pochi quelli che siamo poi riusciti effettivamente a conoscere. Ci piace ascoltare le vostre storie, conoscere le vostre professioni ed esperienze, per mettervi in contatto quando capitano opportunità, sempre nell'ottica di fare networking e, se possibile, rispondere a esigenze che possono nascere all'interno della nostra community.
  4. Più immersi e concentrati nel contesto. Inutile negarlo, mentre seguiamo gli eventi online spesso siamo distratti, presi come siamo dai mille impegni quotidiani. In presenza sicuramente queste distrazioni vengono meno, e grazie all'Istituto dei Ciechi che farà da sfondo saremo immersi in un contesto che ci coinvolgerà molto di più di quanto avverrebbe online!
  5. Partecipare ai workshop. Oltre a tre track dedicate a sessioni "frontali", avremo altre tre track (se non quattro!) dedicate a workshop e laboratori. Questi contenuti non saranno trasmessi in streaming né registrati, sia per motivi tecnici, sia per le modalità di coinvolgimento dei partecipanti. Godere di contenuti come quelli che saranno erogati durante questi workshop, sicuramente può essere un buon motivo per partecipare in presenza!
  6. Banchetti e aree espositive. Altra novità di questa edizione, avremo a disposizione oltre 20 tra banchetti ed aree espositive, in cui troveremo istituzioni ed aziende pronte a illustrarci tecnologie assistive, approfondire aspetti legati alla disabilità, oppure descrivere dei prodotti o servizi all'accessibilità svolti dalla propria organizzazione. Inoltre, avremo anche delle esposizioni "particolari", di cui potremo parlarvi più approfonditamente nelle prossime settimane. Anche nel caso di questi contenuti, purtroppo lo streaming non è tecnicamente realizzabile.
  7. Area gaming accessibile. Oltre ai banchetti espositivi di cui vi abbiamo appena parlato, avremo delle aree per argomenti specifici. Come già avvenuto nel 2019, avremo uno spazio dedicato al gaming e all'intrattenimento, con alcune delle principali aziende italiane che si occupano di questo ambito!
  8. L'angolo dei maker. Ed anche in quest'edizione non potrà mancare un'area riservata ai maker, con alcuni interessanti dispositivi che potranno essere provati in prima persona.
  9. Mascherine trasparenti. Proprio in quest'ultime ore sono state annunciate le novità che ci accompagneranno nella prossima fase di uscita dall'emergenza sanitaria. Ovviamente tutti speriamo che veramente l'emergenza termini, e che finalmente potremo fare a meno delle mascherine! In ogni caso, da buoni "ingegneri" che cercano di analizzare i rischi, abbiamo pensato bene di muoverci per avere a disposizione delle mascherine anti-covid di tipo trasparente, per garantire la realizzazione di un evento realmente inclusivo e accessibile a tutti.
    Quello che può sembrare un dettaglio, la mascherina trasparente, permetterà l'eliminazione di una barriera nei confronti delle persone con disabilità uditiva. E abbiamo trovato anche chi crede al nostro progetto e ha deciso di supportarci, donandoci una fornitura per oltre 2.000€: l'azienda Dienpi Srl!
    Non sappiamo se effettivamente potremo fare a meno delle mascherine nei giorni dell'evento, noi intanto siamo attrezzati per ogni evenienza!
  10. Dialogo nel Buio. Nelle passate edizioni in presenza abbiamo avuto esperienze come cene, aperitivi o passeggiate al buio. L'Istituto dei Ciechi di Milano offre una specifica "esperienza", chiamata Dialogo nel Buio. Un'esperienza unica, diversa da altre che potreste aver già vissuto, se vi è capitato di partecipare ad esempio a qualche cena al buio. Anche di questo vi racconteremo meglio nei prossimi giorni!
  11. Unicum. E a proposito di unicità, ogni edizione degli Accessibility Days è sempre stata diversa dalle altre, con esperienze e modalità che di volta in volta cambiano. Non vorrete mica perdervi l'esperienza che potremo fare quest'anno presso l'Istituto dei Ciechi?

Cos’è Accessibility Days?

Accessibility Days è un evento sull'Accessibilità e sulle Disabilità rivolto a sviluppatori, designer, maker, creatori ed editori di contenuti, ed in generale a tutte le persone che si occupano di tecnologie digitali. Compresa anche la Didattica a Distanza, argomento della massima importanza in questo periodo.
Si terrà in occasione del Global Accessibility Awareness Day (GAAD), manifestazione promossa ogni anno a livello mondiale, nel mese di maggio, per sensibilizzare chi si occupa di tecnologie digitali sul tema dell'accessibilità e dell'inclusività, attraverso il confronto e l'interazione di persone con disabilità.


La sesta edizione degli Accessibility Days

Per l'edizione 2022 degli Accessibility Days, a grande richiesta torneremo (anche) in presenza, con un evento che si svolgerà in modalità ibrida!
Avremo infatti il piacere di essere ospitati presso la prestigiosa sede dell'Istituto dei Ciechi di Milano, luogo in cui avrebbe dovuto svolgersi l'edizione 2020 secondo i piani originali... ma poi sappiamo come sono andate a finire le cose!
Riprenderemo perciò con le attività in presenza, laddove ci eravamo interrotti: ci aspettano tante iniziative che ci sono mancate tantissimo negli ultimi due anni, come le esperienze sensoriali, i laboratori, ed ovviamente tutta la componente di relazioni e networking che, se svolte in presenza, hanno una marcia in più.

Ma al tempo stesso, non possiamo ignorare tutti i vantaggi che ci sono stati nelle due edizioni che abbiamo dovuto svolgere online per cause di forze maggiori. Abbiamo avuto ospiti incredibili, come gli sviluppatori ed i content designer di Facebook e Microsoft, collegati direttamente dagli Stati Uniti ed il Regno Unito, che mai avrebbero potuto partecipare ad un evento completamente in presenza.
Per questo, non ci dimenticheremo di coloro che non potranno raggiungerci presso la sede dell'Istituto, trasmettendo il più possibile i contenuti anche in streaming.


Contenuti dell’evento

Durante la manifestazione avremo una serie di iniziative, di seguito ti elenchiamo le varie tipologie

[SEZIONE IN FASE DI DEFINIZIONE... TORNA PRESTO A TROVARCI 😉 ]

Conferenza

Conferenza: 3 track di sessioni

Oltre 40 sessioni e 60 speaker su temi relativi all'accessibilità delle tecnologie digitali: da quali sono gli strumenti a disposizione nella vita quotidiana per gli utenti con disabilità, a come le tecnologie possono aiutarci a progettare e sviluppare soluzioni maggiormente fruibili. Senza dimenticare gli aspetti normativi che regolamentano l'accessibilità. Clicca qui per scoprire l'agenda!

Conferenza

Workshop: 5 aule di laboratori

Novità di questa edizione, permessa dal ritorno in presenza: dei workshop in cui faremo delle attività pratiche che ci consentiranno di capire come realizzare al meglio siti web, app, contenuti, con il supporto di esperti nelle varie tecnologie e con la possibilità di confrontarci con utenti con disabilità, per capire se ciò che stiamo realizzando sia effettivamente accessibile. Vai all'agenda

Conferenza

Spazio con oltre 20 espositori

Altra novità di questa edizione, possibile con il ritorno in presenza! Oltre 20 espositori ci attenderanno nei locali dell'Istituto dei Ciechi.
Vai all'elenco degli espositori!

Conferenza

Networking tra i partecipanti

Finalmente, tra le tante attività, potremo tornare a fare networking non solo tra i partecipanti, ma anche con gli speaker, che saranno in presenza all'Istituto dei Ciechi di Milano.

Cena al buio

Dialogo nel buio / Cena al buio

Grazie all'Istituto dei Ciechi, sarà possibile provare due esperienze sensoriali molto coinvolgenti per i partecipanti, edutili a comprendere meglio il mondo della disabilità.
Dialogo nel buio, un format realizzato proprio dall'Istituto dei Ciechi, sarà disponibile durante le due giornate dell'evento. La cena al buio sarà disponibile giovedì 19 maggio. In entrambi i casi va effettuata la prenotazione, contattando l'Istituto dei Ciechi.
Vai alla pagina di dettaglio di Dialogo nel Buio e Cena al Buio.

Audio-Game

Audio-Game

L'intrattenimento è molto importante anche per le persone con disabilità. Grazie ad alcune delle aziende presenti nello spazio dedicato agli espositori, anche in questa edizione metteremo a disposizione delle postazioni in cui si potranno provare videogame accessibili, anche come esperienza sensoriale da parte di persone che non hanno disabilità (es. indossando una benda per giocare con gli audiogame).
Vai all'elenco degli espositori.

Un’esperienza
sensoriale

Le edizioni che abbiamo potuto svolgere in presenza hanno suscitato molto entusiasmo tra i partecipanti, grazie alle numerose iniziative organizzate: non solo classiche sessioni, ma anche laboratori, come l'Angolo dei Maker, e vere e proprie esperienze "sensoriali", come la visita al Museo Tattile, la cena al buio e la passeggiata al buio. Finalmente quest'anno potremo tornare a far vivere ai partecipanti quest'emozioni, con una serie di attività che vi presenteremo a mano a mano che pubblicheremo il programma dell'evento.


Aiutaci a sostenere i costi dell’evento

Accessibility Days è una manifestazione no-profit per la quale ci stiamo sforzando ad avere un ingresso gratuito, in modo tale da avere il maggior numero di partecipanti possibile.
Un evento del genere richiede però molte spese, soprattutto se si vuole far sì che i partecipanti possano avere la migliore esperienza possibile (ovviamente anche in termini di accessibilità!), e nonostante il supporto dei tanti volontari che ci danno una mano, per alcuni servizi dobbiamo rivolgerci a dei professionisti, anche per le responsabilità che richiedono tali compiti.

Per darti un'idea dei costi, abbiamo reso pubblico il budget dell'evento, che trovi nell'elenco sottostante. Le voci saranno aggiornate di volta in volta, e potranno essere più precise con l'avvicinarsi dell'evento.

ObiettivoBudget indicativoPercentuale raggiungimento
Location: Istituto dei Ciechi di MilanoOfferta da Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano
Spese di segreteria2.000 €
Spese di gestione2.000 €
Regia, service e streaming online13.000 €
Post-produzione e pubblicazione video1.500 €
Materiale per workshop e spazi espositivi2.500 €
Eventuali rimborsi speaker1.200 €
Mascherine anti-covid trasparenti per l'inclusione all'evento delle persone con disabilità uditiva2.300 € - Offerte da Dienpi Srl
Sottotitolazione live "manuale" delle sessioni in Track 1800 €
Sottotitolazione live "manuale" delle sessioni in Track 2800 €
Sottotitolazione live "manuale" delle sessioni in Track 3800 €
Traduzione LIS (Lingua dei segni italiana) in Track 12.000 €
Traduzione LIS (Lingua dei segni italiana) in Track 22.000 €
Traduzione LIS (Lingua dei segni italiana) in Track 32.000 €
Gestione sito100-500 €
Grafica1.200 €
Comunicazione e promozione evento3.000 €
Materiale informativo e comunicazione visuale (brochures agenda, cartellonistica, indicazioni, ...)1.500 €
Materiali comunicazione in formato accessibile (materiali a caratteri ingranditi, braille, easy to read, ...)1.200 €
Materiale anti-covid400 €
Coffee break (2 al giorno)4.000 €
Gadget e materiale per partecipanti, speaker e staff2.400 €
Varie ed eventuali500 €
Tasse e commissioni8% di fatturazioni e donazioni

Se ti va di aiutarci a sostenere questi costi, puoi farlo tramite una donazione o sponsorizzazione: solo con il vostro aiuto possiamo migliorare l’esperienza e l’accessibilità nella partecipazione agli Accessibility Days per tutti!