Guida agli Accessibility Days 2022

Un'agenda ricca di contenuti, un evento in modalità ibrida (in presenza e in streaming), i contenuti della conferenza distribuiti sui tre piani dell'Istituto dei Ciechi, la differenza tra le sessioni ed i workshop, sono solo alcuni degli elementi che contribuiscono a rendere gli Accessibility Days 2022 un evento di una certa complessità. Per aiutarvi ad orientarvi, e soprattutto a non perdere dei contenuti di vostro interesse, abbiamo pubblicato questa veloce guida.

  1. Come si potrà partecipare all'evento?

    In presenza, presso l'Istituto dei Ciechi di Milano, si potrà vivere l'esperienza appieno, usufruendo di tutti i contenuti.
    Parte dei contenuti sarà disponibile anche in streaming online (le tre track di sessioni).

     

  2. Quali contenuti saranno presenti?

    Il programma è molto ricco! In estrema sintesi:
    - 3 track di sessioni (venerdì e sabato)
    - 5 aule con workshop (venerdì e sabato)
    - uno spazio con oltre 20 espositori
    - esperienze sensoriali come "Dialogo nel Buio", "Cena al buio" (giovedì 19 maggio), la postazione per gli audiogame ed il workshop "Puzzle inclusivi".

     

  3. Quali contenuti saranno disponibili via streaming e quali solamente in presenza a Milano?

    Le tre track di sessioni potranno essere seguite sia in presenza che in streaming online.
    Gli altri contenuti (workshop, spazio espositivo, esperienze sensoriali come "Dialogono nel buio", etc...) saranno disponibili solamente in presenza, a Milano.

     

  4. Quali realtà contribuiranno all'evento?

    L'elenco è veramente lungo. Sperando di non fare torto a nessuno, ne citiamo alcune.
    Avremo alcune delle principali istituzioni che si occupano di accessibilità, come il Dipartimento per la trasformazione digitale e AgID (Agenzia per l'Italia Digitale).
    Ci saranno alcune delle principali associazioni che si occupano di disabilità: ovviamente UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti), che ci ospita presso l'Istituto dei Ciechi, insieme ad ENS (Ente Nazionale Sordi), AID (Associazione Italiana Dislessia), Lega del filo d'oro, Fondazione Asphi, Fondazione LIA, l'stituto Scientifico Eugenio Medea e molte altre.
    Avremo importanti università e centri di ricerca, come il CNR, il Politecnico di Milano e l'Università degli Studi di Torino.
    Ci saranno poi tante realtà dell'ambiento tech (e non solo), tra cui "big player" come Google, Microsoft, Oracle, Meta, Salesforce, IBM, Airbnb e Gucci.
    Oltre ad altre realtà molto importanti del nostro ecosistema italiano, comeTangible, Sketchin, Proxima.

     

  5. Se partecipi in presenza, arriva all'Istituto dei Ciechi con un certo anticipo

    La struttura dell'Istituto dei Ciechi ha una certa complessità: la conferenza si svolgerà su tre piani, e potrebbe non essere immediato individuare l'aula in cui si terrà una sessione o un workshop a cui si è interessati.
    Ti consigliamo perciò di arrivare con un certo anticipo, in modo da prendere confidenza con i locali.
    Proprio per questo motivo, apriremo i cancelli già dalle 8.30, un'ora prima dell'inizio della conferenza.
    In quell'ora, oltre ad orientarti all'interno dell'Istituto, potrai già iniziare a visionare dei contenuti all'interno dello spazio espositivo.

     

  6. Si potrà partecipare arrivando in qualsiasi orario, o assistendo ad esempio ad una sola sessione?

    Anche se nel punto precedente abbiamo appena suggerito di arrivare presto alla conferenza, per non rischiare di perdersi dei contenuti, in realtà è possibile entrare in qualsiasi momento, fino a pomeriggio inoltrato.
    Vuoi raggiungerci per seguire solamente alcune sessioni del tardo pomeriggio, o solamente per fare un giro nello spazio espositivo al venerdì, dopo le 18? Va benissimo, e ci farebbe comunque piacere se fai un salto a trovarci!
    Finché la conferenza sarà in corso, potrai raggiungerci in qualsiasi momento!

     

  7. Attenzione! L'Istituto dei Ciechi è in ZTL (Zona a Traffico Limitato)

    Se vi stavate organizzando per raggiungere in auto o mezzi proprio l'Istituto, vi informiamo che si trova in zona a traffico limitato.
    I nostri consigli a riguardo sono o di raggiungere la periferia di Milano in auto, e poi usare i mezzi pubblici, o in alternativa informarsi con le autorità in base alle proprie necessità, per avere le autorizzazioni ad accedere alla ZTL.

     

  8. Attenzione! Come organizzarsi al meglio per il PRANZO

    La zona in cui si trova l'Istituto dei Ciechi non è ricca di locali per pranzare, e soprattutto il sabato molti di questi sono chiusi: si rischia di perdere molto tempo alla ricerca di una soluzione, facendo poi tardi per la ripresa degli interventi pomeridiani.
    Sia per questo motivo, sia per dare la possibilità di un facile accesso al pranzo per tutti i partecipanti, abbiamo organizzato un servizio di catering che sarà disponibile nel chiostro dell'Istituto.
    Se parteciperete in presenza, vi consigliamo perciò caldamente questa soluzione.
    NOTA BENE! Il pranzo va prenotato entro martedì 17 maggio!

    ACQUISTA IL BIGLIETTO PER IL PRANZO.

     

  9. Occorre indossare la mascherina, per chi partecipa in presenza? Sì

    La normativa in vigore indica ancora  come obbligatorio indossare la mascherina per gli eventi al chiuso.
    Ai partecipanti forniremo all'ingresso una mascherina trasparente, adatta per rendere più inclusivo l'evento, soprattutto nei confronti delle persone con disabilità uditiva (ma se preferite usare una vostra mascherina, potete farlo liberamente).

     

  10. Indicazioni per chi seguirà l'evento online

    Uno o due giorni prima dell'evento riceverete i link per seguire l'evento online. In quel momento vi indicheremo di preciso la piattaforma utilizzata per lo streaming.
    A differenza dell'edizione dello scorso anno, NON utilizzeremo Discord durante l'evento: chi vorrà interagire con gli speaker, potrà farlo solamene durante il loro intervento, usando gli strumenti di chat messi a disposizione dalla piattaforma usata per lo streaming.

     

  11. Saranno registrati i video degli interventi?

    Saranno registrati solamente i video delle tre track delle sessioni (gli unici contenuti che saranno disponibili anche in streaming).
    NON saranno invece né registrati, né trasmessi in streaming, i workshop.

     

  12. Dove sarà disponibile la sottotitolazione?

    Sarà presente la sottotitolazione manuale nelle tre track delle sessioni.
    Inoltre, sarà presente nel workshop "Sottotitoli manuali e automatici in tempo reale: differenze, software e contesti d'uso"

     

  13. Dove sarà disponibile il servizio di interpretariato LIS (Lingua dei segni italiana)?

    La LIS sarà presente nelle tre track delle sessioni. Inoltre, sarà presente nei seguenti workshop:
    - Storie che lasciano il segno attraverso i sensi
    - Il servizio Comunic@ENS e la sua evoluzione nel tempo
    - La Comunità Sorda segnante e le persone con pluridisabilità e sordocecità al tempo del coronavirus

     

  14. In che lingua si svolgeranno gli interventi?

    Saranno tutti in lingua italiana, al più potrà esserci qualche piccolo spezzone video in lingua inglese.

     

  15. Sono disponibili convenzioni con alberghi?

    Purtroppo no, abbiamo fatto dei tentativi ma non sono stati fruttuosi.
    Sappiamo che le tariffe degli alloggi a Milano in questi giorni sono sensibilmente aumentate, ma ci dispiacerebbe se desistete dal venire solamente per questo.
    Da parte nostra, abbiamo fatto tutto il possibile per rendere la partecipazione più economica possibile, ad iniziare dal biglietto gratuito.
    Speriamo perciò di incontrarvi a Milano, per l'Accessibility Days migliore di sempre!

     

  16. C'è un codice di condotta?

    Oltre ad usare il buon senso, invitiamo tutti i partecipanti ad evitare comportamenti che possano arrecare danni alle altre persone.
    Ad esempio, vi chiediamo la cortesia di evitare di lasciare oggetti (sedie, cavi, etc...) in posizioni che possano costituire un ostacolo o un pericolo per persone con disabilità, che potrebbero urtarli o esserne ostacolati.

     

  17. Come si può partecipare? Occorre iscriversi?

    Sì, è richiesta l'iscrizione, ma è completamente GRATUITA.
    Solamente servizi come il pranzo, o esperienze come Dialogo nel Buio e la Cena al Buio, richiedono un biglietto a pagamento.