Accessibility Days

Manifestazione di sensibilizzazione sull' Accessibilità e sulle Disabilità

per sviluppatori software, designer, maker, ...

Bologna, 18 maggio 2018

in occasione del "Global Accessibility Awareness Day" (GAAD)


quote icon

L'accessibilità è la caratteristica di un dispositivo, di un servizio, di una risorsa o di un ambiente d'essere fruibile con facilità da una qualsiasi tipologia d'utente. Wikipedia

Il "Global Accessibility Awareness Day" è un evento promosso ogni anno in varie location a livello mondiale, durante il mese di maggio, per sensibilizzare chi si occupa di tecnologie digitali sul tema dell’ accessibilità e dell’ inclusività, attraverso il confronto con persone aventi delle disabilità.


In Italia è stato organizzato per la prima volta nel 2017 da diverse community di appassionati di tecnologia, in collaborazione con la sezione di Ancona dell'UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), con un evento denominato “Accessibility Days”.

La prima edizione ha suscitato molto entusiasmo tra i partecipanti, grazie alle numerose iniziative organizzate: non solo classiche sessioni, ma anche laboratori, come l'Angolo dei Maker, e vere e proprie esperienze "sensoriali", come la visita al Museo Tattile e la cena al buio. Oltre al fatto di essere ospitati in una location eccezionale come il Museo Tattile Omero, uno dei più importanti a livello mondiale nel suo genere, che già da solo è sufficiente a lasciare a bocca aperta.
Un riassunto del vortice di emozioni avute in quei giorni è stato raccolto in questo post.

Sull'onda di quest'entusiasmo abbiamo deciso di organizzare una nuova edizione per il 2018, questa volta a Bologna, coinvolgendo ulteriori realtà specializzate sul tema delle disabilità, come l'UICI Bologna, la community "Universal Access" e l'Istituto dei Ciechi F. Cavazza, che ci ospiterà in una location altrettanto eccezionale, capace di fondere storia, arte e tecnologia, in un connubio che sicuramente ci regalerà nuove emozioni.


Contenuti

 

Durante la manifestazione avremo una serie di iniziative. Di seguito ti elenchiamo le varie tipologie, mentre più avanti troverai il programma dettagliato.

Conferenza

Ci saranno delle sessioni su temi relativi all'accessibilità: da quali sono gli strumenti a disposizione nella vita quotidiana per gli utenti con disabilità, a come le varie tecnologie possono aiutarci a realizzare soluzioni maggiormente fruibili.

Workshop & Ask The Expert

Ci saranno dei workshop in cui potremo fare delle attività pratiche di sviluppo di siti web ed app, o creare dispositivi elettronici, con il supporto di esperti nelle varie tecnologie e con la possibilità di confrontarci con utenti disabili, per capire se ciò che stiamo realizzando sia effettivamente accessibile.

L'angolo dei Maker

Per quanto siano importanti sviluppatori e designer, un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, nell'epoca attuale, lo hanno i maker, con le loro creazioni!
Abbiamo a disposizione strumenti che rendono possibili cose impensabili fino a pochi anni fa: schede elettroniche alla portata di tutti, sensori, stampanti 3D, giusto per citarne alcuni.
In questo angolo daremo libero sfogo alla fantasia, per sperimentare come usare questi strumenti per avere un mondo più "accessibile".

Audio-game

Un'altra novità di quest'edizione è che, grazie alla comunità degli sviluppatori di videogiochi italiani, riusciremo a trattare il tema degli audio-game, prodotti di intrattenimento usufruibili anche da chi ha disabilità visive.
Sarà interessantissimo capire come delle situazioni che normalmente immagineremmo con una forte componente visiva, come ad esempio un duello tra nemici, possano essere reinterpretate facendo a meno del senso della vista.

Scoprire l'arte, toccandola: il Museo Anteros

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
All'Istituto F. Cavazza è presente il Museo Tattile Anteros, grazie a quale avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono riproduzione in bassorilievo di celebri dipinti compresi tra Medioevo ed Età Moderna: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni!

Museo Tolomeo: tra Storie, Arte e Tecnologie

Il Museo Tolomeo, ospitato all'interno dell'Istituto F. Cavazza, raccoglie diversi oggetti, tecnologici e non, che hanno attraversato la storia del Cavazza e si sono intrecciati con la vita della città di Bologna. n ambiente tra installazione intermediale interattiva e arte ambientale.
All'interno è presente un allestimento che racconta la storia della tecnologia creata per permettere ai non vedenti di leggere, scrivere e percepire la realtà che li circonda: storia che va a braccetto con quella dell'Istituto Cavazza, che da più di un secolo si occupa di formare i non vedenti in attività operose, volte soprattutto alla tecnologia.

Aperitivo al buio

A conclusione degli Accessibility Days faremo un'esperienza che ci permetterà di capire in prima persona cosa significhi vivere con una disabilità visiva: l'aperitivo al buio!
Sarà un’esperienza che ci farà capire come, rinunciando per forza di cose alla vista, il nostro rapporto con l’ambiente ed il cibo cambierà completamente: faremo fatica persino a riconoscere cosa stiamo mangiando, sempre che riusciremo a trovare il cibo sopra al tavolo :)
Anche la location scelta per l'aperitivo sarà parte dell'esperiienza: si tratta di "L'Altro Spazio", il "primo bar inclusivo in Italia", luogo ideato e costruito a misura delle persone con disabilità. Non vi sveliamo altro al momento a riguardo, ma sicuramente il locale stesso ci consentirà di apprendere molte cose riguardo al tema dell'accessibilità!

Passeggiata al buio

E per arricchire ancora di più l'esperienza, daremo la possibiità ai partecipanti di fare parte del tragitto che ci porterà dall'Istituto Cavazza (luogo degli Accessibility Days) al bar "L'Altro Spazio" (luogo dell'aperitivo) passeggiando al buio, assistiti dalle guide dell'UICI: probabilmente sarà la più "forte" delle esperienze, quella che richiederà maggior coraggio :)

 

Agenda

Venerdì Mattina

09:30 Ingresso partecipanti

10:00 Discorso di apertura sessione mattutina - Elio De Leo, presidente Istituto dei Ciechi F. Cavazza

10:30 Track 1 - Inclusive design, progettare per tutti (Alessandro Scardova - DotDotNet)
#ux #dev

10:30-13:00 Track Maker - Workshop interattivo sull'utilizzo di Arduino: usabilità dei dispositivi elettronici (Giulio Beretta)
#maker #arduino

Track 1 - Inclusive design, progettare per tutti
Progettare software perché possa essere usato anche da utenti diversamente abili ci aiuta a realizzare applicazioni migliori. In questa sessione vedremo quale approccio adottare e quali sono gli errori da evitare.
br/>Speaker: Alessandro Scardova - DotDotNet

Track 2 - Workshop interattivo sull'utilizzo di Arduino: usabilità dei dispositivi elettronici
Molti dispositivi elettronici, pur essendo dotati di pulsanti fisici od altri controlli hardware, risultano scomodi da usare, soprattutto da utenti con disabilità visiva a causa delle loro interfacce scarsamente intuitive e soprattutto ricche di particolari visivi. Durante questo talk si tratteranno le tematiche di accessibilità e usabilità dell’hardware e verranno alcuni accorgimenti utili per realizzare un dispositivo elettronico ottimizzato dal punto di vista dell’interfaccia utente, sia in input, che in output. Infine, verranno mostrati dispositivi simili funzionali anche nel campo della tiflotecnica e della tiflodidattica.

Speaker: Giulio Beretta

11:00 Coffee-break

11:30 Track 1 - Editoria digitale: nuove specifiche e applicazioni di lettura accessibili (Gregorio Pellegrino - Fondazione LIA)
#editoria #fondazionelia

L'integrazione dell'International Digital Publishing Forum nell'W3C apre nuovi orizzonti per l'editoria digitale, sempre più orientata al web. L'esperienza sulla gestione dei contenuti degli editori, si integra così con quella dei tecnici del W3C, per migliorare l'esperienza di lettura pubblicazioni digitali, con un'attenzione costante all'accessibilità. Ma non basta produrre contenuti di qualità: c'è bisogno di applicazioni di lettura accessibili che permettano all'utente la massima interazione possibile con il testo

Speaker: Gregorio Pellegrino - Fondazione LIA

12:00 Track 1 - Soluzioni per la produzione dei documenti tecnico scientifici in formato accessibile (Cristian Bernareggi - Università degli Studi di Milano)
#documenti #editoria

12:00 Track 2 - Apple: le tecnologie assistive on-board (Stefano Gardenghi - MED Store - tecnico autorizzato Apple)
#mobile #apple #dev #ux

Track 1 - Soluzioni per la produzione dei documenti tecnico scientifici in formato accessibile
La realizzazione di documentazione tecnico scientifica pienamente accessibile e fruibile dalle persone con disabilità visive è un processo che pone numerose difficoltà relative sia agli strumenti di produzione sia agli strumenti che verranno utilizzati per la lettura.
In questo workshop vengono dapprima introdotti i principali problemi relativi alla fruizione non visiva di documentazione tecnico scientifica. Successivamente vengono illustrati i principali strumenti per realizzare documentazione tecnico scientifica accessibile.

Speaker: Cristian Bernareggi - Università degli Studi di Milano

Track 2 - Apple: le tecnologie assistive on-board
In questo workshop verranno presentate le tecnologie assistive fornite nativamente con i dispositivi Apple di nuova generazione.
In particolare, si scoprirà come dispositivi apparentemente inutilizzabili da persone con disabilità visive, come smartphone e tablet con touch screen, riescono invece a diventare completamente accessibili grazie alle tecnologie contenute in essi.
I partecipanti potranno inoltre provare essi stessi queste tecnologie, grazie a dei dispositivi gentilmente messi a disposizione dal MedStore di Ancona.

Speaker: Stefano Gardenghi - MED Store
Med Store nasce nel 2007 a Macerata, il primo negozio rivolto agli appassionati dei prodotti Apple e dell’alta tecnologia. Oggi Med Store è una realtà solida in continua espansione, leader del settore con numerosi punti vendita Apple Premium Reseller e “Point” affiliati. Una capillare presenza sul territorio al fine di portare prodotti, servizi e soluzioni del brand in tutta Italia. Concepiti come vere boutique dell’informatica, dove l’elemento centrale è il cliente, ogni store è studiato e progettato per garantire la migliore esperienza d’acquisto e il massimo dei servizi post vendita grazie all’assistenza tecnica certificata Apple, la fitta programmazione di eventi formativi gratuiti oltre ai corsi professionali personalizzati. L’attenzione per il singolo cliente si estende anche alle aziende e alle scuole del territorio che necessitano di soluzioni innovative.

12:30 Track 1 - La comunicazione 2.0 accessibile via Facebook e Twitter (Michele Landolfo - Universal Access)
#comunicazione #facebook #twitter #seo

12:30 Trak 2 -Windows ed il supporto all'accessibilità (Giovanni Cellucci)
#windows #dev #ux

Track 1 - La comunicazione 2.0 accessibile via Facebook e Twitter
In questa sessione si illustreranno le linee guida per rendere la comunicazione 2.0 accessibile via Facebook e Twitter. Si affronterà il discorso immagini e come renderle fruibili al pubblico che usa screenreader.

Speaker: Michele Landolfo - Universal Access

Track 2 - Windows ed il supporto all'accessibilità
In questa sessione verranno illustrate le feature di accessibilità per Windows, in particolare quelle introdotto con Windows 10, grazie anche a delle macchine a disposizione dei partecipanti nel laboratorio.
Capiremo come "progettare" un programma per renderlo accessibile fin dal principio, e come superare i limiti dell'accessibiltà con le funzionalità messe a disposizione dagli screen reader più famosi disponibili sul mercato.

Speaker: Giovanni Cellucci - Istituto F. Cavazza
Laureato in Ingegneria Elettronica (Università di Bologna) e lavora presso Istituto “Francesco Cavazza” di Bologna. Si occupa di accessibilità e usabilità di prodotti hardware e software. È docente di informatica per minorati della vista abilitato dall’Istituto per la Ricerca e la Formazione e la Riabilitazione.

13:00 Pranzo a buffet



Venerdì Pomeriggio

13:30 Ingresso partecipanti

14:00 Discorso di apertura sessione pomeridiana - Andrea Prantoni (UICI sez. prov. Bologna) e Andrea Cionna (UICI sez. prov. Ancona)

14:15 Track 1 - Accessibilità - Miti da sfatare e buone pratiche (Luca Ciaffoni - Ariadne GPS)
#dev #ux

14:15 Track 2 - Tbus: sviluppo di un'app per i trasporti pubblici in Emilia Romagna in collaborazione con UICI Bologna
#dev #ux

14:15-16:00 Track Maker - Roberto Gozzani presenta i suoi prototipi di dispositivi per non vedenti - stampa 3D, sensori e consigli per passare dall'idea al prototipo.
#maker #stampa3d #sensori

Track 1 - Accessibilità - Miti da sfatare e buone pratiche
Protagonista del keynote del WWDC Apple 2012 con la sua applicazione Ariadne GPS, in questa sessione parlerà delle problematiche dell'accessibilità, dagli errori più comuni ai falsi miti sulla realizzazione di interfacce web e mobile accessibili non vedenti.

Speaker: Giovanni Luca Ciaffoni - Ariadne GPS
Fin dall'inizio della sua carriera lavorativa, Luca si è interessato dello sviluppo di soluzioni per non vedenti e ipovedenti. Lavora da molti anni per l'Istituto dei Ciechi "F.Cavazza", centro di eccellenza per quanto concerne la ricerca e la formazione sulla disabilità visiva e sulle tecnologie assistive.
Ha collaborato a diversi progetti di interesse per l'accessibilità del web e di applicazioni software per dispositivi mobili.
Si è interessato di sviluppo e accessibilità della piattaforma iOS, con speciale riguardo al campo della mobilità. Ariadne GPS e ViaOpta Nav sono due app per dispositivi Apple pensate per facilitare la mobilità di persone non vedenti e ipovedenti che hanno ottenuto riconoscimenti a livello mondiale, nel campo della disabilità visiva e non.
Tra i suoi ambiti di interesse anche la mobilità indoor e lo sviluppo di una piattaforma cms per app mobile native.

Track 2 - Tbus: sviluppo di un'app per i trasporti pubblici in Emilia Romagna in collaborazione con UICI Bologna
Tbus è l’app sviluppata da Bitapp srl nel 2013 a Bologna. L’applicazione, disponibile per i sistemi operativi iOS e Android, è stata ideata per fornire informazioni utili come orari in tempo reale e percorsi degli autobus a tutti i cittadini. Insieme a UICI, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, l’app è stata ottimizzata per i non vedenti, per agevolarne il più possibile l'efficacia e l'usabilità. L’app sfrutta gli Open Data, grazie ai quali è possibile conoscere l’ubicazione di tutte le pensiline dislocate sul territorio e tutte le tratte percorse dalle varie linee degli autobus. In più grazie allo standard GTFS, General Transit Feed Specification, che definisce un formato comune per gli orari dei trasporti pubblici e le relative informazioni geografiche, il modello potrebbe essere replicato per altre città Italiane.

Speaker: Simone Sensidoni - bitApp

Track Maker - Roberto Gozzani presenta i suoi prototipi di dispositivi per non vedenti
Elettronica pratica, stampa 3D low cost, sensori e consigli per passare dall'idea al prototipo.

Speaker: Roberto Gozzani

15:00 Track 1 - Accessibilità per il web: cos'è, a chi è rivolta e perché è fondamentale per un web di qualità (Fabrizio Caccavello - webaccessibile.org)
#web #dev #ux

15:00 Track 2 - Audio-game (Simone Dosi - Bolopix)
#dev #ux #game #audiogame

Track 1 - Accessibilità per il web: cos'è, a chi è rivolta e perché è fondamentale per un web di qualità
L'accessibilità web riguarda le persone, non è una questione di codice. Conoscere il codice è una competenza fondamentale, ma lo sviluppo accessibile è una strategia di base che deve essere radicata in tutti i processi che riguardano il web. E i destinatari sono proprio le persone, tutte.
Non esistono utenti standard o normali, ma innumerevoli tipologie di utenti che utilizzano il web nelle forme più disparate. Se da una parte è impossibile pensare di conoscere ogni caratteristica che distingue un utente da un altro, dall'altra prendere consapevolezza di chi siano e cosa facciano gli utenti è fondamentale per creare buone esperienze d'uso.

Speaker: Fabrizio Caccavello - webaccessibile.org - Agenzia per l'Italia Digitale

Track 2 - Audio-game
Scrivere video-games con Simone Dosi, fondatore di Bolopix e sviluppatore, tra gli altri, di "Space Squids" e "Space Encounter". Quest’ultimo e` il suo primo audio-game, sviluppato a 18 anni insieme ad Ivan Venturi di IV Productions.
Simone, insieme a Ivan Venturi, Mirko Venturi, Luca Contato e Stefano Enea Cabra è socio fondatore di Associazione Audiogames e attualmente lavora allo sviluppo del terzo capitolo dell’audio-gioco di "Eymerich l’inquisitore".

Speaker: Simone Dosi - Bolopix

16:00 Track 1 - Creare siti accessibili con Wordpress e WooCommerce (Rafael Minuesa - traduttrice Clara Ori)
#dev #ux #web #wordpress #woocommerce

16:00 Track 2 - Accessibilità nello sviluppo mobile per iOS e Android (Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano)
#dev #ux #mobile #ios #android

Track 1 - Creare siti accessibili con Wordpress e WooCommerce

Speaker: Rafael Minuesa - traduttrice Clara Ori
Web Manager specializzato in WordPress e WooCommerce, collaboratore nel progetto Make WordPress Accessible

Track 2 - Accessibilità nello sviluppo mobile per iOS e Android
Questa presentazione intende illustrare i principi e le tecniche per progettare e sviluppare app per iOS e Android in modo che siano accessibili a tutti, anche a coloro che impiegano i lettori vocali e gli strumenti di ingrandimento per utilizzare smartphone e tablet. I principi e le tecniche verranno presentate mediante esempi tratti dall'esperienza acquisita dal laboratorio EveryWare dell'Università degli Studi di Milano nella progettazione e sviluppo di app accessibili.

Speaker: Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano

16:45 Coffee-break

17:15 Track 1 - Accessibilità e SEO "User First" (Antonino Cotroneo e Nico Guzzi)
#seo #web #ux #dev

17:15 Track 2 - Accessibilità in ambiente Windows oltre i suoi limiti! (Stefano Scala)
#dev #ux #dev #desktop #windows

Track 1 - Accessibilità e SEO "User First"
Come e perché l’accessibilità di un sito web ha impatto sul suo posizionamento nei motori di ricerca. Ne parliamo con Webranking, la più grande agenzia di Search Marketing indipendente in Italia che, con 20 anni di esperienza, offre consulenza strategica di digital marketing per i più importanti brand italiani e internazionali.

Speaker: Antonino Cotroneo (formatore I.Ri.Fo.R) e Nico Guzzi (Head of SEO di Webranking S.r.l.)

Track 2 - Accessibilità in ambiente Windows oltre i suoi limiti!
Dopo la sessione della scorsa edizione, in cui ci aveva mostrato l'esperienza di uno sviluppatore disabile in ambiente Windows, Stefano Scala ci mosterà come poter raggiungere e vocalizzare aree inaccessibili dello schermo superando i limiti delle funzionalità messe a disposizione dai principali screen reader e dalle API di accessibilità.
Tramite un'apposita applicazione da lui sviluppata in .NET con l'ausilio delle attuali tecnologie assistive, vedremo come compiere queste operazioni altrimenti impossibili.

Speaker: Stefano Scala

18:00 Aperitivo e passeggiata al buio
#aperitivoalbuio #passeggiataalbuio

A conclusione degli Accessibility Days faremo un'esperienza che ci permetterà di capire in prima persona cosa significhi vivere con una disabilità visiva: l'aperitivo al buio!
Sarà un’esperienza che ci farà capire come, rinunciando per forza di cose alla vista, il nostro rapporto con l’ambiente ed il cibo cambierà completamente: faremo fatica persino a riconoscere cosa stiamo mangiando, sempre che riusciremo a trovare il cibo sopra al tavolo :)

Un bar "speciale"
Anche la location scelta per l'aperitivo sarà parte dell'esperiienza: si tratta di "L'Altro Spazio", il "primo bar inclusivo in Italia", luogo ideato e costruito a misura delle persone con disabilità. Non vi sveliamo altro al momento a riguardo, ma sicuramente il locale stesso ci consentirà di apprendere molte cose riguardo al tema dell'accessibilità!

Passeggiata al buio
E per arricchire ancora di più l'esperienza, daremo la possibiità ai partecipanti di fare parte del tragitto che ci porterà dall'Istituto Cavazza (luogo degli Accessibility Days) al bar "L'Altro Spazio" (luogo dell'aperitivo) passeggiando al buio, assistiti dalle guide dell'UICI: probabilmente sarà la più "forte" delle esperienze, quella che richiederà maggior coraggio :)

20:00 Termine aperitivo



Laboratori e punti informativi (Ask the Expert)

L'angolo dei Maker
#iot #maker #dev

Per quanto siano importanti sviluppatori e designer, un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, nell'epoca attuale, lo hanno i maker, con le loro creazioni!
Abbiamo a disposizione strumenti che rendono possibili cose impensabili fino a pochi anni fa: schede elettroniche alla portata di tutti, sensori, stampanti 3D, giusto per citarne alcuni.
In questo angolo daremo libero sfogo alla fantasia, per sperimentare come usare questi strumenti per avere un mondo più "accessibile".

Ask The Expert per "Accessibilità sul Web" con Fabrizio Caccavello di webaccessibile.org
#web #ux #dev

Oltre alla sessione sull'accessibilità sul web, Fabrizio Caccavello sarà disponibile per rispondere a domande e confrontarsi su questo tema.

Ask The Expert per "Accessibilità nello sviluppo mobile" (Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano)
#dev #mobile #ios #android

Oltre alla sessione sull'accessibilità nello sviluppo per mobile, Mattia Ducci sarà disponibile per rispondere a domande e confrontarsi su questo tema.

Punto informativo JOOMLA! I siti del futuro saranno accessibili
#joomla #web #dev #ux

Durante la giornata, i soci dell'Associazione Joomla!Lombardia saranno disponibili per fornire informazioni e confronti sul tema dell'accessibilità e dei template accessibili Joomla!
Inoltre, potranno mostrare ai partecipanti (mediante occhiali opportunamente modificati) le principali problematiche relative alle persone con disabilità visive.
L’associazione Joomla! Lombardia organizza corsi di formazione, eventi e manifestazioni di ampio respiro che toccano tutti i temi della comunicazione e di internet. Il progetto 'I siti del futuro saranno accessibili' comprende un ciclo di incontri divulgativi e una serie di sessioni formative nonchè la progettazione di template Joomla! accessibili e la partecipazione al team di accessibilità internazionale di Joomla.org che sta lavorando per rendere accessibile la versione 4.0 di Joomla! anche nel lato amministrativo (back end).

Punto informativo UICI
#general

Durante la giornata, i ragazzi della UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) saranno disponibili per fornire informazioni e confronti sul tema della disabilità e dell'accessibilità di applicazioni e dispositivi.
Inoltre, potranno spiegare ai partecipanti gli strumenti "tradizionali" usati quotidianamente da persone con disabilità visive.

Punto informativo Istituto F. Cavazza (Giovanni Cellucci)
#general

Durante la giornata, Giovanni Cellucci sarà a disposizione per dare informazioni riguardo all'Istituto dei Ciechi F. Cavazza e alle sue attività.

Punto informativo per le tecnologie assistive di Apple (MED Store e Universal Access)
#mobile #apple #dev #ux

Per chi non può assistere alla sessione del venerdì mattina, sarà possibile avere una dimostrazione delle tecnologie assistive fornite nativamente con i dispositivi Apple di nuova generazione.
In particolare, si scoprirà come dispositivi apparentemente inutilizzabili da persone con disabilità visive, come smartphone e tablet con touch screen, riescono invece a diventare completamente accessibili grazie alle tecnologie contenute in essi.
I partecipanti potranno inoltre provare essi stessi queste tecnologie, grazie a dei dispositivi gentilmente messi a disposizione dal MedStore di Ancona.

Fondazione LIA – libri e pubblicazioni digitali accessibili per tutti (Gregorio Pellegrino – responsabile progetti di ricerca e sviluppo)
#lia #editoria #publishing

Fondazione LIA collabora con i produttori di contenuti (editori, organizzazioni e istituzioni pubbliche e private) per rendere accessibile la cultura alle persone con disabilità visive. L’esperienza accumulata e la partecipazione ai più importanti gruppi di lavoro internazionali che operano in questo ambito, rendono la Fondazione un punto di riferimento nazionale e internazionale. Il workshop fornirà indicazioni utili per le realtà che vogliono avvicinarsi alla produzione di contenuti digitali accessibili e per chi vuole conoscere le potenzialità offerte dalla lettura digitale.
Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili) è una organizzazione no profit che promuove l’integrazione e la partecipazione attiva al mondo della cultura delle persone con disabilità visiva permettendo loro di scegliere come, quando e, soprattutto, cosa leggere. Per fare ciò Fondazione LIA realizza eventi di sensibilizzazione e promozione, ricerca sull’accessibilità delle pubblicazioni digitali, corsi di formazione e attività di consulenza.
Fin dal suo avvio ha collaborato con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) che, nel novembre 2017, è diventata partecipante istituzionale. Attualmente oltre ad Associazione Italiana Editori (AIE) sono soci della Fondazione 16 case editrici e una piattaforma di prestito bibliotecario (Media Library Online).
La Fondazione è membro attivo di un network internazionale che si occupa di accessibilità e di editoria digitale. In particolare è membro dello Steering Committee del Business Publishing Group del W3C (World Wide Web Consortium), del Board di EDRLab (European Digital Reading Laboratory), della Readium Foundation che sviluppa soluzioni di lettura digitale ed opera a livello internazionale. Partecipa inoltre ai principali working group internazionali sull’accessibilità: Transition to accessibile EPUB del DAISY Consortium, DIAGRAM standard & TIES Production group e collabora all’Osservatorio internazionale sull’accessibilità delle soluzioni di lettura realizzato da IDPF, DAISY Consortium e BISG (Book Industry Study Group).


Musei

Visita al Museo Tattile Anteros
#museotattile #visita

Visite libere dalle ore 10:30 alle 16:00

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
All'Istituto F. Cavazza è presente il Museo Tattile Anteros, grazie a quale avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono riproduzione in bassorilievo di celebri dipinti compresi tra Medioevo ed Età Moderna: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni!

Visita al Museo Tolomeo: tra Storie, Arte e Tecnologie
#museotolomeo #visita

Visite libere dalle ore 11:00 alle 15:00

Il Museo Tolomeo, ospitato all'interno dell'Istituto F. Cavazza, raccoglie diversi oggetti, tecnologici e non, che hanno attraversato la storia del Cavazza e si sono intrecciati con la vita della città di Bologna. n ambiente tra installazione intermediale interattiva e arte ambientale.
All'interno è presente un allestimento che racconta la storia della tecnologia creata per permettere ai non vedenti di leggere, scrivere e percepire la realtà che li circonda: storia che va a braccetto con quella dell'Istituto Cavazza, che da più di un secolo si occupa di formare i non vedenti in attività operose, volte soprattutto alla tecnologia.
Iscrizione

Iscrizione all'evento

Iscrizione all'aperitivo al buio

Organizzatori

Gli Accessibility Days sono organizzati da



con il supporto di


Sponsor






Accessibility Days è un evento gratuito organizzato da associazioni no-profit.
Se ti va, puoi aiutarci a sostenere i costi per l'organizzazione con un piccolo contributo economico.
Abbiamo definito una serie di livelli di sponsorizzazione, consultabili in questa pagina.
Contattaci alla mail [email protected] e ti indicheremo come è possibile aiutarci a sostenere l'evento e renderlo ancora più bello!

Dove

Istituto dei Ciechi F. Cavazza - Bologna

L'evento si svolgerà completamente presso l' Istituto dei Ciechi F. Cavazza , a Bologna.
Trovi informazioni su come raggiungerlo e sui parcheggi in questa pagina .

L’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza nasce a Bologna nel 1881 da un gruppo di giovani appartenenti alla nobiltà cittadina, tra i quali si segnala il Conte Francesco Cavazza. Da subito si occupa di integrazione, formazione, riabilitazione e autonomia delle persone non vedenti e ipovedenti. Sempre attento ai mutamenti sociali e al progresso tecnico e scientifico, ha modificato la propria attività per offrire ai ciechi e agli ipovedenti italiani le migliori opportunità di formazione, di studio e di integrazione professionale.

FAQ

A chi è rivolta questa iniziativa?

L'evento è rivolto a tutte le persone che si occupano di tecnologie digitali e che hanno voglia, o necessità, di impararne di più sul tema dell'accessibilità e sulle disabilità.
Quindi sviluppatori, designer, elettronici, maker, ma anche blogger, influencer, etc… siete i benvenuti!

Come posso raggiungere l'evento?

Trovi informazioni su come raggiungere l'Istituto F. Cavazza in questa pagina.

Dove posso parcheggiare?

Trovi informazioni sui parcheggi in questa pagina.
In particolare il parcheggio "Ex-Staveco" è il più vicino al dì fuori della zona ZTL, da lì si può raggiungere l'Istituto Cavazza in 5 minuti a piedi.

Si parla solamente di disabilità visive?

La manifestazione è stata organizzata insieme a delle organizzazioni che si occupano di disabilità visive, come UICI Ancona e Bologna, oltre all'Istituto F. Cavazza, perciò abbiamo maggiori competenze e risorse per trattare questo tipo di disabilità.
Non mancheranno comunque contenuti riguardanti le disabilità in generale.