HACK-cessibility Days

Manifestazione di sensibilizzazione sull'Accessibilità e sulle Disabilità Visive

per sviluppatori software, designer, maker, ...

Ancona, 19-20 maggio 2017

in occasione del "Global Accessibility Awareness Day" (GAAD)


quote icon

L'accessibilità è la caratteristica di un dispositivo, di un servizio, di una risorsa o di un ambiente d'essere fruibile con facilità da una qualsiasi tipologia d'utente. Wikipedia

Se qualcuno creasse un dispositivo o un software e voi non foste in grado di usarlo a causa di una vostra disabilità, non vi sentireste quanto meno frustrati, se non proprio arrabbiati?

Noi che ci occupiamo di tecnologia sviluppiamo quotidianamente software o realizziamo dispositivi elettronici/meccanici, possiamo fare molto per rendere più facile l’utilizzo delle nostre creazioni da parte di persone con delle disabilità: possiamo appunto renderle più "accessibili".

Per questo motivo, insieme ai ragazzi dell’UICI - Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (sezione territoriale di Ancona) abbiamo organizzato una manifestazione per sensibilizzare chi si occupa dello sviluppo di soluzioni in ambito informatico ed elettronico sul tema dell’accessibilità, in particolare per quanto riguarda le persone con disabilità visive (non-vedenti ed ipo-vedenti).

...e non siamo soli...

Questa manifestazione, infatti, si inserisce nel contesto del "Global Accessibility Awareness Day" (GAAD), una giornata a livello mondiale arrivata alla sesta edizione, nata proprio con lo scopo di organizzare degli eventi in cui i partecipanti possano "parlare, riflettere, imparare e diventare più consapevoli di ciò che riguarda l'accesso e l'inclusività digitale (web, software, mobile, ...) da parte delle persone con delle disabilità".


Quindi se ti occupi di informatica, elettronica, o di tutto ciò che concerne usabilità e design, e non hai un cuore di pietra :), speriamo che - come noi - potrai essere interessato a quest’argomento.

Insieme potremo non solo imparare come rendere più accessibili le nostre creazioni, siano esse siti web, app o device elettronici, ma avremo anche la possibilità di provare in prima persona cosa significa affrontare delle situazioni quotidiane nelle condizioni di una persona che ha delle disabilità visive.

Sessioni, laboratori... e altre "esperienze"

La manifestazione, infatti, prevede non solo delle sessioni e dei laboratori con cui imparare la teoria e fare un po’ di pratica, ma grazie ai ragazzi dell'UICI avremo la possibilità di fare in prima persona delle esperienze "uniche". Andiamo a scoprire l'agenda !

Contenuti

 

Durante la manifestazione avremo una serie di iniziative. Di seguito ti elenchiamo le varie tipologie, mentre a più avanti troverai il programma dettagliato.

Conferenze (venerdì e sabato)

Ci saranno delle sessioni su temi relativi all'accessibilità: da quali sono gli strumenti a disposizione nella vita quotidiana per gli utenti con disabilità, a come le varie tecnologie possono aiutarci a realizzare soluzioni maggiormente fruibili.

Workshop & Ask The Expert (sabato)

Ci saranno dei workshop in cui potremo fare delle attività pratiche di sviluppo di siti web ed app, o creare dispositivi elettronici, con il supporto di esperti nelle varie tecnologie e con la possibilità di confrontarci con utenti disabili, per capire se ciò che stiamo realizzando sia effettivamente accessibile.

Scoprire l'arte... toccandola (venerdì e sabato)

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
Grazie al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono repliche e modellini di statue e monumenti, anche ben noti: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni!

Cena al buio (venerdì sera)

Una delle esperienze che ci permetterà maggiormente di capire cosa significhi vivere facendo a meno della vista sarà la cena al buio: mangeremo in una stanza resa completamente scura, serviti da camerieri non vedenti!
Sarà un’esperienza divertente ed emozionante allo stesso tempo, che ci farà capire come, rinunciando per forza di cose alla vista, il nostro rapporto con l’ambiente ed il cibo cambierà completamente: faremo fatica persino a riconoscere cosa stiamo mangiando, sempre che riusciremo a trovare il cibo sopra il tavolo :)

CoderDojo (sabato pomeriggio)

I piccoli di oggi saranno gli "hacker" di domani, giusto? Perché oltre ad insegnargli la programmazione, non gli spieghiamo già da oggi anche l'importanza di temi come l'accessibilità?
In collaborazione con alcuni CoderDojo, abbiamo pensato di organizzare delle attività apposite per i bambini. Perciò, sia che gestiate un CoderDojo, o semplicemente vogliate portare i vostri bambini, siete i benvenuti!
Guarda in questa sezione le attività che abbiamo organizzato per voi.

Una notte al museo (sabato notte)

Come già detto, durante la manifestazione avremo la possibilità di visitare il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, alla scoperta delle sue opere d'arte. Ma c'è di più!
Proprio la sera di sabato 20 maggio, ci sarà l'iniziativa della "Notte Europa dei Musei", ed il Museo Tattile organizzerà delle visite "speciali", con attività ad-hoc per l'occasione. Quindi, anche se si tratta di un'attività extra rispetto alla nostra manifestazione, vi invitiamo a tenere sotto controllo il sito del museo, per restare aggiornati sulle iniziative per quella notte!

L'angolo dei Maker (sabato)

Per quanto siano importanti sviluppatori e designer, un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, nell'epoca attuale, lo hanno i maker, con le loro creazioni!
Abbiamo a disposizione strumenti che rendono possibili cose impensabili fino a pochi anni fa: schede elettroniche alla portata di tutti, sensori, stampanti 3D, giusto per citarne alcuni.
In questo angolo daremo libero sfogo alla fantasia, per sperimentare come usare questi strumenti per avere un mondo più "accessibile".
Alcuni strumenti li porteremo noi, grazie anche al supporto del gruppo Adam(o) [user group marchigiano su Arduino], voi da casa portatevi pure il vostro "armamentario" :)

 

Agenda

Venerdì Pomeriggio

13:30 Ingresso partecipanti

14:00 Discorso di apertura

14:15 Conoscere le disabilità visive: l’ipovisione (Sonia Carletti - ottico, optometrista e contattologa)
#disabilitàvisive #ipovisione

Le disabilità visive riguardano, oltre i non-vedenti, anche gli ipovedenti. In questa sessione capiremo meglio cos’è l’ipovisione, un’insufficienza visiva molto grave e non correggibile, che solo in Italia affligge circa 1,5 milioni di persone! Ed il numero è destinato a crescere, a livello mondiale, con l’allungarsi della vita media della popolazione.
Seppure non totalmente cieco, un ipovedente ha subito una tale riduzione della funzione visiva da risentirne pesantemente nella vita quotidiana: tramite prove pratiche e simulazioni cercheremo di capire cosa si può fare per aiutarlo a ritrovare l’autonomia quotidiana.

Speaker: Sonia Carletti - ottico, optometrista e contattologa

14:45 Introduzione alle tecnologie assistive per l'utilizzo di dispositivi desktop e mobile (Giulia Pagoni - UICI)
#disabilitàvisive

Come può un utente con disabilità utilizzare computer, smartphone e tablet, diventati ormai indispensabili nella vita quotidiana? In questa sessione faremo una panoramica degli strumenti a disposizione per l'input e l'output, fornendo esempi pratici del risultato che queste tecnologie presentano all'utente finale.

Speaker: Giulia Pagoni - UICI Ancona

15:15 Apple: le tecnologie assistive on-board (Universal Access)
#mobile #apple #dev #ux

In questo workshop verranno presentate le tecnologie assistive fornite nativamente con i dispositivi Apple di nuova generazione.
In particolare, si scoprirà come dispositivi apparentemente inutilizzabili da persone con disabilità visive, come smartphone e tablet con touch screen, riescono invece a diventare completamente accessibili grazie alle tecnologie contenute in essi.
I partecipanti potranno inoltre provare essi stessi queste tecnologie, grazie a dei dispositivi gentilmente messi a disposizione dal MedStore di Ancona.

Speaker: Universal Access

16:15 Coffee-break

16:45 Inclusive design, progettare per tutti (Alessandro Scardova - DotDotNet)
#ux #dev

Progettare software perché possa essere usato anche da utenti diversamente abili ci aiuta a realizzare applicazioni migliori. In questa sessione vedremo quale approccio adottare e quali sono gli errori da evitare.

Speaker: Alessandro Scardova - DotDotNet

17:30 Lavorare con tecnologie "cool" senza rinunciare all'accessibilità (Emanuele Rampichini - Spreaker)
#dev #web #desktop #electron #react

Gli sviluppatori "cool" non hanno tempo per l'accessibilità, devono scaricare e studiare l'ultimo framework JavaScript sul mercato, sviluppare applicazioni ibride multipiattaforma, devono postare la loro esperienza su Reddit e infilare una serie lunghissima di tweet a riguardo.
E se vi dicessi che con pochi accorgimenti potreste rendere le vostre app accessibili anche utilizzando tecnologie come React ed Electron senza rinunciare al vostro ego?

Speaker: Emanuele Rampichini - Spreaker - DevMarche

18:15 Visita al Museo Tattile Statale Omero
#museotattile #visita

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
Grazie al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono repliche e modellini di statue e monumenti, anche ben noti: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni in questo museo!


Venerdì Sera

20:30 - 24:00 Cena al Buio
#cenaalbuio

Una delle esperienze che ci permetterà maggiormente di capire cosa significhi vivere facendo a meno della vista sarà la cena al buio: mangeremo in una stanza resa completamente scura, serviti da camerieri non vedenti!
Sarà un’esperienza divertente ed emozionante allo stesso tempo, che ci farà capire come, rinunciando per forza di cose alla vista, il nostro rapporto con l’ambiente ed il cibo cambierà completamente: faremo fatica persino a riconoscere cosa stiamo mangiando, sempre che riusciremo a trovare il cibo sopra il tavolo :)


Sabato - Sessioni

09:00 Ingresso partecipanti

09:30 Apertura con presentazione dei laboratori e punti informativi

09:45 Associazione Cuore Digitale: promuovere la tecnologia solidale ed inclusiva - Andrea Carini (Cuore Digitale)
#general

Andrea Carini ci descriverà l'importanza delle attività di Cuore Digitale, associazione senza scopo di lucro con l’obiettivo di promuovere la cultura con uno spiccato orientamento al Digitale. Uno dei messaggi che l'associazione promuove è "la tecnologia dev'essere per tutti, se non c'è tecnologia non c'è progresso".
Sarà inoltre raccontata l'esperienza personale dell'hackathon organizzato in collaborazione con l'Unione Italiana Ciechi, dove i mentor erano persone con disabilità visiva.

Speaker: Andrea Carini - Cuore Digitale

10:00 Track 1 - Mozilla: "Libertà è accessibilità" - Giovanni La Motta (Mozilla)
#ux #dev

10:00 Track 2 - L'usabilità dei servizi ed il valore dei Fablab - Giulio Berretta e Massimiliano Naccarato
#design #usabilità #maker #fablab

Track 1 - Mozilla: "Libertà è accessibilità"
Chiacchierata sul web libero ed accessibile a tutti grazie alla filosofia open source.

Speaker: Giovanni La Motta - Mozilla

Track 2 - L'usabilità dei servizi ed il valore dei Fablab
In questa sessione discuteremo di come spesso si parla di accessibilità, ma si trascura l'usabilità, concetto altrettanto importante, perché, sebbene al giorno d'oggi, grazie alla tecnologia, l'informazione e la cultura sono state abbattute molte barriere, ce ne sono ancora troppe sulla strada della fruibilità dei servizi.
Faremo poi un'introduzione ai Fablab, concentrati di tante tecnologie, metodologie e processi. Parleremo dei loro obiettivi, del loro funzionamento, delle competenze che si acquisicono partecipandovi, e di alcuni "macchinari" tipicamente presenti in essi.

Speaker: Giulio Berretta e Massimiliano Naccarato

10:30 Track 1 - Accessibilità per il web: cos'è, a chi è rivolta e perché è fondamentale per un web di qualità (Fabrizio Caccavello - webaccessibile.org)
#web #dev #ux

10:30 Track Maker - Laboratorio "See4ME: dai alle tue app un lato umano con i Cognitive Services" (Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana)
#maker #iot #dev #ux #see4me

Track 1 - Accessibilità per il web: cos'è, a chi è rivolta e perché è fondamentale per un web di qualità
L'accessibilità web riguarda le persone, non è una questione di codice. Conoscere il codice è una competenza fondamentale, ma lo sviluppo accessibile è una strategia di base che deve essere radicata in tutti i processi che riguardano il web. E i destinatari sono proprio le persone, tutte.
Non esistono utenti standard o normali, ma innumerevoli tipologie di utenti che utilizzano il web nelle forme più disparate. Se da una parte è impossibile pensare di conoscere ogni caratteristica che distingue un utente da un altro, dall'altra prendere consapevolezza di chi siano e cosa facciano gli utenti è fondamentale per creare buone esperienze d'uso.

Speaker: Fabrizio Caccavello - webaccessibile.org - Agenzia per l'Italia Digitale

Track Maker - Laboratorio "See4ME: dai alle tue app un lato umano con i Cognitive Services"
Riconoscere i contesti, le emozioni, i volti e i testi: questa è solo una piccola parte della potenza dei Cognitive Services. Sfruttando tali servizi possiamo realizzare applicazioni in grado di vedere il mondo!
Nel corso di questa sessione mostreremo come sfruttarli sviluppando un'applicazione mobile cross-platform e realizzando un dispositivo wearable basato su Windows 10 IoT Core in grado di aiutare le persone con difficoltà visive.
Il workshop nasce dall'esperienza nella realizzazione del progetto "See4ME".

Si può assistere al workshop anche senza portarsi nulla. Se invece qualcuno volesse provare a seguirlo passo-passo, costruendo il dispositivo, questi sono i requisiti:
Scheda Rpi (va bene 2b, meglio 3B), webcam, casse, pushbutton e fili per i collegamenti, PC con Windows 10, Visual Studio (almeno 2015 Community con Update 3), in LiveID e se fosse possibile attivarsi una subscription free di Azure.

Speaker: Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana

11:30 Coffee-break

12:00 Accessibilità nello sviluppo mobile per iOS e Android (Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano)
#dev #ux #mobile #ios #android

Questa presentazione intende illustrare i principi e le tecniche per progettare e sviluppare app per iOS e Android in modo che siano accessibili a tutti, anche a coloro che impiegano i lettori vocali e gli strumenti di ingrandimento per utilizzare smartphone e tablet. I principi e le tecniche verranno presentate mediante esempi tratti dall'esperienza acquisita dal laboratorio EveryWare dell'Università degli Studi di Milano nella progettazione e sviluppo di app accessibili.

Speaker: Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano

13:00 Pranzo

14:00 Track 1 - [Replica del venerdì] Lavorare con tecnologie "cool" senza rinunciare all'accessibilità (Emanuele Rampichini - Spreaker)
#dev #web #desktop #electron #react

14:00 Track 2 - Il trascrittore di nuova generazione: una professione resa accessibile grazie alla tecnologia (Daniele Casarola)
#general #dev #ux

Track 1 - Lavorare con tecnologie "cool" senza rinunciare all'accessibilità
Gli sviluppatori "cool" non hanno tempo per l'accessibilità, devono scaricare e studiare l'ultimo framework JavaScript sul mercato, sviluppare applicazioni ibride multipiattaforma, devono postare la loro esperienza su Reddit e infilare una serie lunghissima di tweet a riguardo.
E se vi dicessi che con pochi accorgimenti potreste rendere le vostre app accessibili anche utilizzando tecnologie come React ed Electron senza rinunciare al vostro ego?

Speaker: Emanuele Rampichini - Spreaker - DevMarche

Track 2 - Il trascrittore di nuova generazione: una professione resa accessibile grazie alla tecnologia
In questa sessione sarà presentato il mestiere di trascrittore/verbalizzatore, nello specifico trascrittore di Udienze di Tribunali. Verrà presa in considerazione la professione, adattata per ipovedenti e non vedenti, non tanto dal punto di vista dell'accessibilità degli applicativi usati, quanto piuttosto dell'accessibilità dell'intero flusso di lavoro. Quali sono le problematiche e gli ostacoli incontrati, come sono stati risolti e come potrebbero/dovrebbero essere migliorati, perché alle volte l'accessibilità di un'interfaccia potrebbe non essere sufficiente a rendere i software utili alla professione se poi l'intero flusso di lavoro rimane macchinoso e inefficiente. Lo speech ha quindi lo scopo di presentare una nuova professione per i disabili visivi, fornendo degli spunti su come potrebbe essere migliorata attraverso le competenze di sviluppatori software qualificati.

Speaker: Daniele Casarola

14:30 Track1 - Accessibilità in ambiente Windows: l'esperienza di uno sviluppatore disabile (Stefano Scala)
#ux #dev #desktop #windows

14:30 Track 2 - Inclusive Access to Presentations and Lectures Using a Real-time Wireless System Distributing Speech-to-text Reports and Mirrored Presentation Screen to Enhance Legibility for students and children (Christoph Damm - IRIFOR Macerata)
#dev #ux #speech-to-text

14:30 Track Maker - [Replica] Laboratorio "See4ME: dai alle tue app un lato umano con i Cognitive Services" (Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana)
#maker #iot #dev #ux #see4me

Track 1 - Accessibilità in ambiente Windows: l'esperienza di uno sviluppatore disabile
In questa sessione descriveremo le diverse problematiche che si incontrano nello sviluppo di applicazioni con interfacce grafiche in ambiente Windows.
Verrà illustrata l'esperienza fatta in prima persona come sviluppatore con disabilità visiva, le problematiche incontrate nell'utilizzo dell'ambiente di sviluppo (Visual Studio), gli accorgimenti da utilizzare per poter progettare un'interfaccia grafica in autonomia e le linee guida per creare un prodotto finale accessibile ed in grado di interagire con la maggior parte degli screen readers.

Speaker: Stefano Scala

Track 2 - Inclusive Access to Presentations and Lectures Using a Real-time Wireless System Distributing Speech-to-text Reports and Mirrored Presentation Screen to Enhance Legibility for students and children
IRIFOR Macerata (Macerata, Italy) and Masaryk University (Brno, Czech republic), are developing the mobile application Polygraf. Polygraf is a wireless system that provides universal access to presentations and lectures. In real time it distributes synchronous transcription visualisation of speech (speech-to-text reporting) and at the same time it mirrors presentation screen to enhance the legibility on users’ mobile devices.
Our presentation will focus on the special feature to use Polygraf in education to visualise projections and digital whiteboards to students and children with vision impairment and increase the inclusion in educational digital life. We are describing the applications possibility to let children with sight loss follow a regular presentation with projected graphics and text. We will further on demonstrate how easy the application can be included in a regular teaching environment without the demand of special technical skills.

Speaker: Christoph Damm - IRIFOR Macerata

Track Maker - Laboratorio "See4ME: dai alle tue app un lato umano con i Cognitive Services"
Riconoscere i contesti, le emozioni, i volti e i testi: questa è solo una piccola parte della potenza dei Cognitive Services. Sfruttando tali servizi possiamo realizzare applicazioni in grado di vedere il mondo!
Nel corso di questa sessione mostreremo come sfruttarli sviluppando un'applicazione mobile cross-platform e realizzando un dispositivo wearable basato su Windows 10 IoT Core in grado di aiutare le persone con difficoltà visive.
Il workshop nasce dall'esperienza nella realizzazione del progetto "See4ME".

Si può assistere al workshop anche senza portarsi nulla. Se invece qualcuno volesse provare a seguirlo passo-passo, costruendo il dispositivo, questi sono i requisiti:
Scheda Rpi (va bene 2b, meglio 3B), webcam, casse, pushbutton e fili per i collegamenti, PC con Windows 10, Visual Studio (almeno 2015 Community con Update 3), in LiveID e se fosse possibile attivarsi una subscription free di Azure.

Speaker: Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana

15:30 TellMeWhat: la tecnologia per rendere accessibili i video (Mirko Montecchiani - IRIFOR Macerata)
#video #dev #ux

La piattaforma online TellMeWhat (TMW), sviluppata da IRIFOR Macerata, permette di audio-descrivere i video, attraverso un editor esclusivo appositamente studiato e realizzato con collaudate tecnologie software.
Grazie a TMW, Il processo di audio-descrizione diventa alla portata di tutti, evitando di dover passare per studi di registrazione, doppiatori e tecnici del montaggio.
In questo modo, si possono abbattere i costi, favorendo una maggiore diffusione di prodotti video con audio-descrizione, consentendo così agli utenti con disabilità visiva di accedere a una maggiore quantità di informazioni.
In questa sessione vedremo come è stata realizzata la piattaforma TMW, presentata da uno dei suoi sviluppatori.

Speaker: Mirko Montecchiani - IRIFOR Macerata

16:00 Coffee-break

16:30 Accessibilità per Wordpress (Mirko Montecchiani - IRIFOR Macerata)
#wordpress #web #dev #ux

Wordpress è il CMS di personal publishing più utilizzato in Italia (e probabilmente nel mondo), non solo per la redazione di blog personali, ma anche per siti aziendali di vario genere, e-commerce, pubblica amministrazione e molto altro, grazie ai circa 50.000 plugins a disposizione degli sviluppatori.
L'accessibilità dei siti "Proudly Powered By WordPress" è da tempo argomento controverso: se è vero, da un lato, che il CMS di Matt Mullenweg presenta una serie di caratteristiche che lo rendono predisposto all'accessibilità, è vero anche che esso presenta dei problemi strutturali che debbono essere affrontati.
Durante questa sessione scopriremo insieme quali sono le risorse per rendere un sito web realizzato con Worpress rispondente ai criteri normativi di accessibilità e fruibilità.

Speaker: Mirko Montecchiani - IRIFOR Macerata

17:30 Visita al Museo Tattile Statale Omero
#museotattile #visita

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
Grazie al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono repliche e modellini di statue e monumenti, anche ben noti: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni in questo museo!


Sabato - Laboratori e punti informativi (Ask the Expert)

[Intero giorno] L'angolo dei Maker
#iot #maker #dev

Per quanto siano importanti sviluppatori e designer, un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, nell'epoca attuale, lo hanno i maker, con le loro creazioni!
Abbiamo a disposizione strumenti che rendono possibili cose impensabili fino a pochi anni fa: schede elettroniche alla portata di tutti, sensori, stampanti 3D, giusto per citarne alcuni.
In questo angolo daremo libero sfogo alla fantasia, per sperimentare come usare questi strumenti per avere un mondo più "accessibile".
Alcuni strumenti li porteremo noi, grazie anche al supporto del gruppo Adam(o) [user group marchigiano su Arduino], voi da casa portatevi pure il vostro "armamentario" :)

All'interno de "L'angolo dei Maker" si svolgerà anche il laboratorio "See4ME" (vedi di seguito la relativa descrizione).

10:30 e 14:30 (replica) Laboratorio "See4ME: dai alle tue app un lato umano con i Cognitive Services"
(Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana)
#iot #maker #dev #ux #see4me

Riconoscere i contesti, le emozioni, i volti e i testi: questa è solo una piccola parte della potenza dei Cognitive Services. Sfruttando tali servizi possiamo realizzare applicazioni in grado di vedere il mondo!
Nel corso di questa sessione mostreremo come sfruttarli sviluppando un'applicazione mobile cross-platform e realizzando un dispositivo wearable basato su Windows 10 IoT Core in grado di aiutare le persone con difficoltà visive.
Il workshop nasce dall'esperienza nella realizzazione del progetto "See4ME".

Si può assistere al workshop anche senza portarsi nulla. Se invece qualcuno volesse provare a seguirlo passo-passo, costruendo il dispositivo, questi sono i requisiti:
Scheda Rpi (va bene 2b, meglio 3B), webcam, casse, pushbutton e fili per i collegamenti, PC con Windows 10, Visual Studio (almeno 2015 Community con Update 3), in LiveID e se fosse possibile attivarsi una subscription free di Azure.

Speaker: Marco Dal Pino, Riccardo Cappello - DotNetToscana

[Intero giorno] Ask The Expert per "accessibilità sul web" con Fabrizio Caccavello di webaccessibile.org
#web #ux #dev

Dopo la sessione della mattina sull'accessibilità sul web, Fabrizio Caccavello sarà disponibile per rispondere a domande e confrontarsi su questo tema.

[Pomeriggio] Ask The Expert per "Accessibilità nello sviluppo mobile" (Mattia Ducci - EveryWare Lab, Università degli Studi di Milano)
#dev #mobile #ios #android

Dopo la sessione della mattina sull'accessibilità nello sviluppo per mobile, Mattia Ducci sarà disponibile per rispondere a domande e confrontarsi su questo tema.

[Intero giorno] Punto informativo Mozilla: "Libertà è accessibilità"
#ux #dev

Chiacchierata sul web libero ed accessibile a tutti grazie alla filosofia open source.

Speaker: Giovanni La Motta - Mozilla

[Intero giorno] Punto informativo associazione "Cuore Digitale" - Andrea Carini
#general

Andrea Carini ci descriverà l'importanza delle attività di Cuore Digitale, associazione senza scopo di lucro con l’obiettivo di promuovere la cultura con uno spiccato orientamento al Digitale. Uno dei messaggi che l'associazione promuove è "la tecnologia dev'essere per tutti, se non c'è tecnologia non c'è progresso".
Sarà inoltre raccontata l'esperienza personale dell'hackathon organizzato in collaborazione con l'Unione Italiana Ciechi, dove i mentor erano persone con disabilità visiva.

Speaker: Andrea Carini - Cuore Digitale

[Intero giorno] Punto informativo UICI
#general

Durante la giornata, i ragazzi della UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) saranno disponibili per fornire informazioni e confronti sul tema della disabilità e dell'accessibilità di applicazioni e dispositivi.
Inoltre, potranno spiegare ai partecipanti gli strumenti "tradizionali" usati quotidianamente da persone con disabilità visive.

[Intero giorno] Universal Access: punto informativo per le tecnologie assistive di Apple
#mobile #apple #dev #ux

Per chi non era presente alla sessione del venerdì, è possibile avere una dimostrazione delle tecnologie assistive fornite nativamente con i dispositivi Apple di nuova generazione.
In particolare, si scoprirà come dispositivi apparentemente inutilizzabili da persone con disabilità visive, come smartphone e tablet con touch screen, riescono invece a diventare completamente accessibili grazie alle tecnologie contenute in essi.
I partecipanti potranno inoltre provare essi stessi queste tecnologie, grazie a dei dispositivi gentilmente messi a disposizione dal MedStore di Ancona.

[Intero giorno - accordarsi con l'organizzazione] Visita al Museo Tattile Statale Omero
#museotattile #visita

Chiudete gli occhi e per un momento immaginate di trovarvi in un museo pieno di statue, oppure di essere in una città d'arte con dei monumenti, ma voi non potete vederli perchè tutto è buio.
Grazie al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, avremo la possibilità di provare in prima persona come un non-vedente può "vivere l'arte", visitando bendati il museo ed esplorando con gli altri sensi a nostra disposizione le opere presenti. Sono repliche e modellini di statue e monumenti, anche ben noti: sapremo riconoscerli? :)
In ogni caso, anche senza l'uso della vista, l'arte saprà comunque regalarci delle emozioni in questo museo!


Sabato - CoderDojo: attività per i bambini, gli hacker del futuro!

Il sabato pomeriggio, dalle ore 15 alle 18, faremo delle attività dedicate ai bambini, in stile CoderDojo, per dare la possibilità anche a loro di comprendere meglio cosa significhi convivere con una disabilità, in particolare quella visiva.
Grazie ai ragazzi dell'UICI, potremo fare delle vere e proprie "esperienze sensoriali", per sperimentare in prima persona la disabilità visiva ed attivare a pieno tutti gli altri sensi: ad esempio il tatto per esplorare le figure, l'olfatto ed il gusto per riconoscere i cibi.
Ma soprattutto faremo un'esperienza di orientamento, dove i 4 sensi verranno sfruttati insieme per potersi muovere nello spazio, senza l'utilizzo della vista.
Per una volta non serviranno i computer: basteranno la curiosità di imparare cose nuove e la fantasia, che ai bambini sicuramente non mancano! :)

PS: se non sai cos'è un CoderDojo, leggi qui.


Sabato Notte

21:00-24:00 "Notte Europa dei Musei" al Museo Tattile Omero

La sera di sabato 20 maggio ci sarà l'iniziativa della "Notte Europa dei Musei", ed anche il Museo Tattile organizzerà delle visite "speciali", con attività ad-hoc. Si tratta di un'attività extra rispetto alla nostra manifestazione, ma vi invitiamo comunque a tenere sotto constrollo il sito del museo, per restare aggiornati sulle iniziative per quella notte!

Attenzione!

  • Siamo in attesa di conferma per alcune sessioni, perciò speriamo a breve di poterne annunciare anche qualcuna in più! Fingers crossed :)
  • Se sei esperto di accessibilità e ti va di parlare di qualche tema non trattato, contattaci pure e vediamo se riusciamo ad aggiungere una sessione in agenda! Ogni contributo è ben accetto :)
Iscrizione

Iscrizione a sessioni e workshop (venerdì pomeriggio + sabato)

Iscrizione alla cena al buio (venerdì sera)

La cena al buio si svolgerà presso il locale "NAIF CLUB" di Ancona (Strada del Castellano 43, Ancona).
Il prezzo della cena al buio è di 35 € a persona.

Hai due modi per iscriverti, scegli quello che preferisci:

1. scrivici a [email protected]
Ti invieremo le istruzioni con cui potrai fare il pagamento tramite bonifico e farai direttamente tutto con noi.

2. chiama il ristorante al numero 345/7839171 e fai con loro la prenotazione (pagherai poi al ristorante).
Se hai intolleranze o preferenze alimentari (vegetariano, vegano, ...), indicale direttamente a loro.

Bus Navetta
Per chi arriva ad Ancona con mezzi pubblici, cercheremo di organizzare un bus navetta (o al limite offrendo un passaggio), probabilmente con un punto di raccolta nei pressi della Mole Vanvitelliana. Facci sapere se questa possibilità ti interessa e ti daremo delle indicazioni qualche giorno prima dell'evento.

Evento Facebook
Per andare all'evento Facebook della cena clicca qui

Iscrizione al CoderDojo per bambini (sabato dalle 15 alle 18)

L'iscrizione per le attività rivolte ai bambini va effettuata da parte di una o più persone maggiorenni che possano poi essere presenti all'evento come responsabili.

Il CoderDojo di Tolentino ci aiuta nella gestione delle iscrizioni, perciò per partecipare vi chiediamo di inviare una mail all'indirizzo [email protected] indicando:

  • Nome e Cognome del responsabile (possono essere più di uno)
  • Numero di cellulare del responsabile
  • Città e provincia di provenienza
  • Numero di bambini accompagnati all'evento
  • Se appartente già ad un CoderDojo, indicatelo pure nella mail (non è comunque necessario far parte di un CoderDojo per partecipare)

Organizzatori

Gli HACK-cessibility Days sono organizzati da


con il supporto di




Sponsor







HACK-cessibility Days è un evento gratuito organizzato da associazioni no-profit.
Se ti va, puoi aiutarci a sostenere i costi per l'organizzazione con un piccolo contributo economico.
Abbiamo definito una serie di livelli di sponsorizzazione, consultabili in questa pagina.
Contattaci alla mail [email protected] e ti indicheremo come è possibile aiutarci a sostenere l'evento e renderlo ancora più bello!

Dove

Sessioni e Workshop

Le sessioni del venerdì e del sabato si svolgeranno presso la Mole Vanvitelliana, Si trova nei pressi del centro di Ancona, a circa 1 km di distanza dalla stazione.
All'interno della Mole Vanvitelliana è situato anche il Museo Tattile Statale Omero.
Le stanze in cui si svolgerà la manifestazione saranno comunicate alcuni giorni prima dell'evento.
Nelle FAQ trovi informazioni su come raggiungere il luogo e su dove parcheggiare.


Cena al buio

Il luogo in cui si svolgerà la cena al buio del venerdì sera verrà comunicato alcuni giorni prima dell'evento (abbiamo più opzioni e decideremo in base al numero di iscritti). Sarà comunque ad Ancona, e ci organizzeremo per far sì che anche chi venga con mezzi pubblici ed abbia bisogno di un passaggio possa raggiungerlo (al limite con un punto di raccolta nei pressi della Mole Vanvitelliana).

FAQ

Si tratta di un hackathon? No :)

Anche se il nome può trarre in inganno, non si tratta di un hackathon!
Abbiamo usato il prefisso "hack" nell'accezione di "hacker", una persona curiosa, che vuole capirne di più riguardo ad un certo argomento, in questo caso l'accessibilità. E vuole farlo in prima persona, smanettando sul codice, smontando e rimontando i pezzi, fino a che non ha capito :)

Per questo, non avremo solo sessioni "tradizionali", ma anche laboratori, esperienze "sensoriali" come la cena al buio e la visita al Museo Tattile Omero, nonché attività in stile CoderDojo per i bambini, gli hacker di domani!

Parleremo sia dell'accessibilità per gli sviluppatori web, mobile e desktop, sia di UX e design, sia avremo delle sessioni in cui ad esempio ci verranno spiegate le differenze tra le varie disabilità (es. tra non vedenti e ipovedenti) e molto altro!
Non mancherà da "divertirsi" anche per maker e chi si occupa di IoT in generale: a breve pubblicheremo delle informazioni a riguardo.

E la partecipazione, rispetto ad un hackathon, è meno impegnativa: potete venire anche solo ad uno dei due giorni, o fare solo alcune delle attività, senza problemi!
Ovvio che il top è seguire entrambi i giorni, per avere un filo conduttore, ma se non riuscite siete lo stesso i benvenuti :)

Come posso raggiungere l'evento?

Per raggiungere la Mole Vanvitelliana ed il Museo Tattile Statale Omero (situato all'interno della Mole) puoi seguire le indicazioni riportate in questa pagina.

Dove posso parcheggiare?

Ci sono dei parcheggi liberi presso la Mole Vanvitelliana, nell'area dell'ex-fiera della pesca.
Nell'area circostante ci sono diversi parcheggi a pagamento (o lungo la strada, o il Parcheggio degli Archi o il Parcheggio Traiano, a 800 metri di distanza).

Dove posso alloggiare?

Purtroppo non siamo riusciti a concordare delle convenzioni con gli alberghi della zona.
Oltre ad usare i "soliti" strumenti per la ricerca di un alloggio, puoi consultare anche la lista presente in questa pagina (redatta a fine 2014).

Alcuni hotel che si trovano a 5 minuti a piedi dalla sede dell'evento sono il SeePort Hotel e l'NH Hotel.
Un altro hotel un po' più distante, ma collegato alla Move Vanvitelliana dalla linea 1/4 dei bus, è l'Ankon Hotel. Qui alloggeranno alcuni degli speaker.

Perchè si parla solamente di disabilità visive?

La manifestazione è stata organizzata insieme alla sezione territoriale di Ancona della UICI - Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, perciò abbiamo maggiori competenze e risorse per trattare questo tipo di disabilità.
Non mancheranno comunque contenuti riguardanti le disabilità in generale.

Cos'è CoderDojo?

I CoderDojo sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo. Per una descrizione completa, vai sul sito ufficiale di CoderDojo Italia.